PDF- -Caleidoscopio - Medical Systems - Caleidoscopio Italiano

Description

Silvia Bertoni

CALEIDOSCOPIO ITALIANO

Uno sguardo sull’Italia attraverso i testi letterari GUIDA PER L’INSEGNANTE

© Loescher Editore

it I diritti di elaborazione in qualsiasi forma o opera,

di memorizzazione anche digitale su supporti di qualsiasi tipo (inclusi magnetici e ottici),

di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche),

di prestito e di traduzione sono riservati per tutti i paesi

L’acquisto della presente copia dell’opera non implica il trasferimento dei suddetti diritti né li esaurisce

Le fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto dall’art

Le fotocopie effettuate per finalità di carattere professionale,

economico o commerciale o comunque per uso diverso da quello personale possono essere effettuate a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da: CLEARedi,

Centro Licenze e Autorizzazioni per le Riproduzioni Editoriali,

Corso di Porta Romana 108,

L’editore,

per quanto di propria spettanza,

considera rare le opere fuori dal proprio catalogo editoriale

La fotocopia dei soli esemplari esistenti nelle biblioteche di tali opere è consentita,

non essendo concorrenziale all’opera

Non possono considerarsi rare le opere di cui esiste,

le opere presenti in cataloghi di altri editori o le opere antologiche

Nel contratto di cessione è esclusa,

Maggiori informazioni sul nostro sito: http://www

it Ristampe 6 5 4 3 2 1 N 2019 2018 2017 2016 2015 2014 ISBN 9788820136765 Nonostante la passione e la competenza delle persone coinvolte nella realizzazione di quest’opera,

è possibile che in essa siano riscontrabili errori o imprecisioni

Ce ne scusiamo fin d’ora con i lettori e ringraziamo coloro che,

contribuendo al miglioramento dell’opera stessa,

vorranno segnalarceli al seguente indirizzo: Loescher Editore s

Via Vittorio Amedeo II,

Loescher Editore S

opera con sistema qualità certificato CERMET n

Coordinamento editoriale: Laura Cavaleri Realizzazione editoriale: studio zebra ‒ Bergamo – Redazione: Celeste Carminati,

Federica Gusmeroli – Impaginazione: Giulia Giuliani

Caleidoscopio italiano

Indice Introduzione

Capitolo 1

Quale italiano

Capitolo 2

Paesaggi,

Capitolo 3

Gente d’Italia

Capitolo 4

I gusti e le abitudini

Capitolo 5

Migrazioni interne ed esterne

Capitolo 6

L’Italia in giallo

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Introduzione

Il volume Caleidoscopio italiano si rivolge a tutti coloro che,

già in possesso di un buon livello di competenza linguistica (B1-C1),

vogliano consolidare e approfondire la conoscenza della lingua e della cultura italiana attraverso alcuni dei suoi autori

Il titolo intende suggerire la varietà che caratterizza la realtà italiana in tutti i suoi aspetti,

che tuttavia si integrano e si armonizzano come i frammenti di un caleidoscopio,

per creare una visione d’insieme

L’ampia scelta dei testi letterari rende il libro uno strumento di ampliamento e approfondimento dei corsi di lingua

Aiuta a esplorare l’Italia e la sua gente e al tempo stesso dà la possibilità di praticare e approfondire la conoscenza della lingua attraverso attività variate e significative

Il volume è diviso in sei capitoli che ruotano intorno a uno specifico aspetto

I primi quattro sono tematici e trattano rispettivamente della lingua,

della gente e dei gusti e delle abitudini

Il quinto esplora il nucleo tematico della migrazione,

particolarmente rilevante in tutta la storia dell’Italia unita

Il sesto offre una selezione di testi tratti da un genere letterario,

scelto tra gli altri perché amato e popolare nell’Italia contemporanea,

e che ha il pregio di mettere in contatto il lettore con spaccati realistici di vita quotidiana

Ogni capitolo si chiude con tre rubriche

Lo Zoom sulla cultura e lo Zoom sulla lingua approfondiscono rispettivamente temi culturali e aspetti linguistici emersi dai testi letterari,

su cui si vuole orientare l’attenzione dello studente,

mentre la Palestra linguistica offre la possibilità di esercitarsi su argomenti lessicali,

traendo spunto dai brani del capitolo

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano

Anche se il volume ha una struttura organica che si sviluppa in progressione,

ogni sezione e ogni singolo testo possono essere trattati autonomamente e servire all’insegnante come punto di partenza per percorsi personalizzati

Ogni testo è corredato da note e al suo interno sono presenti sinonimi per i termini più difficili che ne agevolano la lettura veloce

In calce a ogni testo compare il suggerimento di ulteriori ampliamenti di letture,

tratte dallo stesso autore o collegate al brano per tema

Alcuni brani,

accompagnati da un’icona audio,

sono registrati e costituiscono materiale per l’ascolto che aiuta lo studente non solo a migliorare la pronuncia e l’intonazione,

ma anche ad approfondire la comprensione del testo attraverso il tono dato dall’interpretazione del lettore

L’apparato didattico comprende attività di introduzione al testo volte a orientare lo studente sia dal punto di vista contenutistico sia linguistico,

attività di lettura che guidano lo studente nell’analisi del testo letterario,

schede informative chiare e sintetiche che approfondiscono il contesto culturale,

esercizi linguistici tesi ad affinare la conoscenza e la sensibilità linguistica e spunti di percorsi di approfondimento personali su aspetti rilevanti della lingua

I testi online sono un ampliamento del volume cartaceo e si inseriscono in modo organico nei vari capitoli,

dove sono chiaramente indicati tramite l’icona che ne facilita il riconoscimento e l’utilizzo

La guida online,

fornisce risposte puntuali a tutte le attività di rilevazione con precisi riferimenti testuali

Per altre domande dà risposte sintetiche da ampliare nella discussione in classe,

mentre per alcune attività libere o semilibere offre suggerimenti e indicazioni di risposte possibili

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Soluzioni CAPITOLO 1

Quale italiano

 si sta trasformando in modo negativo

 parole straniere

La tendenza a usare parole straniere e un linguaggio tecnico

 Negli anni Ottanta

 Espressioni dialettali,

giochi di parole presi dalla pubblicità,

termini musicali e parole tratte dal linguaggio tecnico dell’informatica

T1  Niccolò Ammaniti,

Io non ho paura Verso il testo 1

 A due rapimenti avvenuti in Sardegna

Immagine 1: Sta guardando dentro un buco nel terreno

Immagine 2: Due bambini sorridenti in un campo di grano

Attività 1

 luogo dove si svolge l’azione: dentro al buco dove il bambino sequestrato è tenuto prigioniero

azioni di Michele: si siede vicino al bambino,

apre la cartella e tira fuori la bottiglia,

si rannicchia sotto la coperta insieme al bambino,

si offre di lavare il viso al bambino

azioni del bambino rapito: tocca un piede a Michele,

tocca Michele passandogli le dita sul naso,

All’inizio prova ribrezzo e paura,

 Sono sceso giù (r

Come sei cieco

Gli orsetti lavatori (r

Hai sete

Ecco (r

Vieni (r

Ha sollevato la coperta (r

Ho fatto una smorfia (r

Lì sotto

Mi faceva un po’ schifo (r

Ha cominciato a toccarmi (r

Quanti anni hai

Ero paralizzato (r

Nove (r

Quando sei nato

Il dodici settembre

Il venti novembre (r

Come ti chiami

Michele

Michele Amitrano

Tu che classe fai

La quarta

La quarta (r

Uguale (rr

 33-34),

Ho sete (r

Gli ho dato la bottiglia (r

Ha bevuto (r

Ho bevuto pure io (r

Poco (r

Era nera

Sudicia (r

 attento e premuroso

 Michele vuole assicurarsi che i sequestratori non abbiano tagliato le orecchie al bambino,

gli dà da bere e si offre di lavargli la faccia

Il tatto

T2  Giuseppe Culicchia,

Paso Doble Verso il testo 1

 libreria

 negozio di elettrodomestici

 negozio di computer

Attività 1

 video (r

Dovrà vendere video e non libri,

Risposta libera

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano

T3 Enrico Brizzi,

Jack Frusciante è uscito dal gruppo Verso il testo 1

Attività 1

Alex e i suoi genitori

la ragazza di cui Alex è innamorato

Aidi è andata a salutarlo e gli ha detto che è carino

 Alex vorrebbe mostrarsi più indipendente dai genitori di quanto lo sia in realtà

 Soluzione possibile: frasi senza verbo: E infine,

struttura del testo a elenco: un match di cricket […]

 14-16)

parole del registro informale: era saltata fuori Aidi (r

riferimenti al made in Italy tipici della cultura giovanile: arrivata in vespa (r

Risposta libera

T4  Enzo Verrengla,

Il peso del nome Verso il testo 1

Nomi propri di persona: Silvia,

Pietro,

Giulia,

Barbara,

Alessandro

Cognomi: Rossi,

Meneghello,

Esposito,

Bianchi

Soprannomi: quattrocchi,

Titoli professionali: professoressa,

Titoli nobiliari: principe,

Attività 1

 Risposta libera

 Ha un nome molto lungo

 Scappando di casa e sposandosi con un uomo dal cognome molto breve

 Si ritrova con un nome ancora più lungo

 Il vero cognome dello sposo

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

 comico

 era figlia unica,

ma quando veniva annunciata alle feste sembrava una famiglia numerosa (r

Non sopportando oltre il peso del nome,

volevo conquistarti in incognito

In realtà sono Lord Algernon Montagu Schumpeter Seymour Darlymple Twistleton Allsebrook Blubberbiwk Shuttleworth (r

T5 Nanni Delbecchi,

I favolosi anni zero Verso il testo 1

Attività 1

 A quello dei piloti di Formula Uno,

in particolare a Michael Schumacher

 la competizione

 Sull’Autostrada del Sole con la collega Priscilla e Rudy,

l’art director della società per cui lavora

 Rudy,

che parla delle caratteristiche del fuoristrada di cui è alla guida

 accessori computerizzati

 Dà un comando verbale sulla destinazione al navigatore satellitare,

che poco dopo indica l’itinerario più breve per raggiungerla

 monitor (r

 art director (r

 intercooler (r

 full optional (r

 biberon (r

 baby (r

T6  Pietro Grossi,

Boxe Verso il testo 1

Risposta libera

 termini con doppia dicitura straniera/ italiana: boxe (pugilato),

KO (fuori combattimento)

Attività 1

 chi narra: un adolescente

come si descrive: figlio perfetto: studioso,

il figlio più disciplinato del mondo (r

a che cosa si oppone: allo studio del pianoforte

quali sono i suoi desideri: praticare la boxe

 Come una vecchia bavosa e puzzolente,

con i capelli pieni di forfora

 Perché dà disciplina

 vecchia (rr

7, 11),

Le ripetizioni sottolineano lo stile colloquiale del testo,

la risolutezza del protagonista,

 vecchia bavosa (r

seminava tocchi di forfora che parevano pezzi di giornale (r

 4),vecchia puzzolente (r

 Cerca di ottenere il permesso di praticare la boxe se continua lo studio del pianoforte,

ma la madre rifiuta categoricamente

 sesto round di un duro incontro (r

piazzato un sinistro-destro (r

Gancio destro al volto (r

Suono della campanella,

L’uso della terminologia sportiva crea un’immagine visiva dello scontro fra madre e figlio ed evidenzia la determinazione a ottenere il risultato voluto

 che il ragazzo non sa più come rispondere

cambiamento di atteggiamento del ragazzo: lotta per le sue scelte

azioni e comportamenti: smette di studiare,

non risponde alle interrogazioni a scuola,

smette di parlare e di suonare

reazione degli adulti: non sanno cosa fare,

pensano di mandarlo dallo psichiatra

Proseguimento ed esito dello scontro: la madre,

dopo aver parlato con il padre,

gli dà il permesso di praticare la boxe

parole non in italiano standard

uso di espressioni volgari o insultanti

Risposta libera

T7 Luciano De Crescenzo,

Così parlò Bellavista Verso il testo 1

Risposta libera

Attività 1

La madre era nata verso la fine dell’Ottocento

nonni e genitori parlavano solo in napoletano

non avevano mai preso un aereo

Il protagonista si trova in difficoltà perché decide di lavorare nel moderno settore dei calcolatori elettronici e non sa come comunicarlo alla madre

 Che il figlio rimanga disoccupato

Il modo in cui si rivolge al Santo è fiducioso

Il suo atteggiamento è religioso

 Una bella comunione

 non conosce l’IBM e teme che non sia un lavoro sicuro

 gli elettrodomestici si vendono con facilità

 lui non ha nulla a che fare con gli elettrodomestici,

ma che il suo lavoro riguarda i calcolatori elettronici

costruzioni dialettali: Quello è stato Sant’Antonio che ti ha aiutato (r

quello il ragazzo sta studiando perché si vuole laureare (r

la paura mia è che dopo laureato nessuno se lo piglia (r

era meglio che lo facevamo ragioniere (r

espressioni colloquiali: ho trovato il posto

Io sono anni che prego Sant’Antonio (r

dove l’hai trovato questo posto

ma tu chi vuoi che se li compra questi calcolatori (r

 alla madre

 alla zia

 al figlio

T8  Natalia Ginzburg,

Lessico famigliare Verso il testo 1

 Tredici persone

 Risposta libera

Tutti gli aspetti elencati sono diversi

Attività 1

 Viene descritta la famiglia della scrittrice,

 Rovesciano il bicchiere sulla tovaglia,

inzuppano il pane nella salsa

 Non si comportano bene

 più realistica

 I modi goffi,

non vestirsi in modo appropriato,

non conoscere le lingue straniere

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano b

 autoritario

Suggerimento: anche un po’ razzista

T9  Luigi Meneghello,

Libera nos a malo Verso il testo 1

 Numerosi e variano a seconda di parametri temporali,

 Risposta libera

 porticato

 tetto

Attività 1

 Varietà geografiche e temporali

 Casa dell’autore e casa della zia Lena

 Al dialetto del paesino veneto di Malo

la trasformazione della lingua nel tempo

la conservazione della lingua nelle comunità di emigranti

T10 Alessandro Manzoni,

I promessi sposi Verso il testo 1

Risposta libera

Attività 1

 Perpetua e Renzo

Viene nominato anche il curato

 Il matrimonio di Renzo

 Perché il curato non vuole celebrare il matrimonio

 Segreti

Perpetua

aiutate un povero figliuolo (r

cercando d’accostarsi più alla questione (r

ma tocca ai preti a trattar male co’ poveri

Chi è dunque che ci ha colpa

con un cert’atto trascurato,

e con l’orecchio all’erta (r

nascondendo a stento l’agitazione crescente,

 abile

 io non posso dir niente,

 Che sa,

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

ZOOM SULLA LINGUA 1

Convention/conferenza

noi siamo in budget/ non abbiamo superato il limite di spesa

business-planning/pianificazione dello sviluppo dell’impresa

briefing/ riunione informativa

Top Management/ direzione generale

Team/gruppo

 jolly

 footing

 autostop

 beauty farm

 ticket

 toast

 zapping

 pullman

PALESTRA LINGUISTICA 1

 corpo umano: palpebre,

 computer: virus,

 automobile: pistoni,

Lavoro: impiegarmi (r

 antico

 aggraziata

 disinvolto

 appropriata

 indulgente

 intelligente

 veloce

 dolce

 tesa,

 allontanarsi un po’

 deviare

 avvicinarsi

 che non ci sente

 irragionevole

 degna di essere ricordata

 che sta a grande distanza dalla superficie

 acuto,

 colpita da un afflusso di sangue oltre il normale

 grazie

 coraggio

 rapire

 rovescio

 ricchezza

 popolo

 insegnare

 continuazione

 sovrapposizione

 esitazione

 misurazione

 imposizione

 graduazione

 all’

 D’,

 Nessun,

quello (forma d’uso più comune),

 po’ (forma d’uso più comune)

 le braccia

 i labbri

 i ginocchi/le

 alle calcagna

 Le dita,

 tutte,

 gli orecchi/le orecchie

 autobus

 fuoristrada

 match

 trend

 monitor

 fuoricampo

 autisti

 problemi

 giocatrice

 insegnante

 ragazza

 contessa

 dirigente

 padrona

 avvocatessa

 serata particolare

 racconti formati da una serie di disegni

 tipo di pesce

 studiosi

 contenitore di plastica che contiene un nastro registrato

 grande finestra circolare molto decorata

 supporto per quadri

 tipo di pasta

 sembra/pare/sembrava/pareva

 Sembrava/Pareva

 bisogna

 Sembra/ Pare/Sembrava/Pareva

 sembra/pare/ sembrava/pareva

 bisogna

 C’era

 erano

 c’erano

 c’era

 ha trascorso

 si è sposata

 ha ottenuto

 ha pubblicato

 è stato ricavato

 è diventato

 tirata

 presa

 rimasti

 sentiti

 trovato

 Quando fu chiaro che non voleva più stare con lui,

si decise a lasciarla andare via

 Dopo che/Quando vide che non si muoveva,

 Leggeva un libro,

nello stesso tempo/mentre ascoltava la musica per radio

 Quando capì che non stava dicendo la verità,

pensò di rivolgersi a un altro

 Taceva,

nello stesso tempo parlava con l’espressione del viso e degli occhi

 È arrivata la posta mentre Luigi stava scrivendo la sua lettera ad Andrea

 Spuntò il sole,

dopo che aveva preso la sua decisione

 Dopo che è arrivato il treno,

 Ascolto spesso la mia musica preferita mentre studio

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano

CAPITOLO 2

Paesaggi,

Risposta libera

T1  Giorgio Scerbanenco,

Traditori di tutti Verso il testo 1

la presenza o assenza di alcune strutture

Attività 1

 Dopo il temporale il cielo […] divenne di un azzurro più acceso del cielo del Plateau Rosa (r

Ripa Ticinese (r

verde ruggente di primavera (r

geometrici praticelli della piazza (r

 Prevalgono immagini della natura

Creano una sensazione positiva

 Milano viene descritta come una città dai due volti,

con una vita diurna laboriosa e una notturna malavitosa

 Il contrasto tra la bellezza della natura e la malavita della città di notte

Risposta libera

T2  Marco Paolini,

I cani del gas Verso il testo 1

Risposta libera

Attività 1

 La collina (r

 L’erba

 L’erba di montagna fa venire voglia di sdraiarsi e fare le capriole,

e ha un effetto più gioioso di quella di pianura,

che suscita solamente il desiderio di tagliarla

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Perché lì ha scoperto cose interessanti da raccontare

Solo guardando con attenzione tutta la realtà,

si scoprono cose interessanti da raccontare

dove c’è abbondanza di cose si trovano anche storie interessanti

 Il suo attraversamento della Val d’Adige

Non gli piace perché è unicamente coltivata per la produzione delle mele e della vite e non ha nemmeno un prato libero,

mentre le Dolomiti lo attraggono di più

 Risposta libera

Perché in epoca fascista si vietò l’uso di nomi stranieri al fine di esaltare l’importanza della lingua nazionale

Perciò Rosengarten fu sostituito con Catinaccio,

termine usato dalla popolazione locale per indicare il gruppo di montagne

 Ai denti,

sia per la loro forma aguzza sia perché i denti,

 Il fatto che il paesaggio sia nudo,

privo di vegetazione e senza un filo d’erba

Questa caratteristica stimola a fantasticare e suggerisce l’idea di immensità

 Che è essenziale sentirsi piccoli nel silenzio e nell’orizzonte sgombro

T3 Guido Piovene,

Viaggio in Italia La Toscana

Verso il testo 1

il mare e il FriuliVenezia Giulia

la Liguria e l’EmiliaRomagna

a sud con il Lazio e a est con le Marche e l’Umbria

Confina a nord con la Toscana e le Marche,

a sud con il Lazio e a est con le Marche

Soluzione possibile: nitido,

Attività 1

 disegno

 All’Umbria

Il paesaggio della Toscana non ha la dolcezza del paesaggio umbro perché nasconde forme e contorni più precisi e rigorosi

 bellezza di rigore,

disegnata da un artista cosciente,

fondamentale secchezza della sua concezione (r

duro e supremamente perfetto (r

 Al Veneto

 Mentre il paesaggio toscano è preciso e ordinato,

quello veneto è più selvaggio e morbido e meno ordinato

 Risposta libera

T4   Elsa Morante,

L’isola di Arturo Verso il testo 1

Risposta libera

Attività 1

 Dipende dalla risposta data nell’attività 1 in Verso il testo a p

 laggiù (r

 spontanei (r

La natura appare selvaggia e amica

 ciò che vede il narratore: fiori spontanei (r

ciò che odora il narratore: ginestre (r

ciò che sente il narratore: i gabbiani e le tortore selvatiche (r

possiamo ipotizzare che senta anche il mare che si posa sulla riva (r

Il passaggio dall’aggettivo possessivo «nostro» (r

 1) a «mia» (r

Risposta libera

T5 Guido Piovene,

Viaggio in Italia Venezia

Verso il testo 1

 Canal Grande

 ponte di Rialto

 canale della Giudecca

 piazza San Marco

Attività 1

 Su come ci si muove in città

 La città è costruita sull’acqua

 Perché è un mezzo di trasporto lento e costoso

 Le distanze relativamente brevi e la presenza di numerosissimi ponti

 Perché si perde la sensazione del traffico cittadino,

dell’animazione delle calli e dell’ampio respiro dato da campi e campielli

 a piedi

T6  Luigi Meneghello,

Libera nos a malo Verso il testo 1

In provincia di Vicenza

Attività 1

 modesta ma organica (r

incrostato di esperienze e di ricordi (r

Valori evidenziati: la continuità con la tradizione,

la considerazione di ciò che faceva parte della vita quotidiana

 i valori differenti che esistevano una volta nel paese

Soprattutto da quello che mangiavano

Risposta libera

T7  Dacia Maraini,

Bagheria Verso il testo 1

Soluzione possibile: In primo piano vediamo degli alberi

Al centro ci sono case che arrivano fin quasi sull’acqua,

riducendo molto le dimensioni della spiaggia

Le case © Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano sembrano essere state costruite in epoche e stili diversi

Tra le case ci sono cespugli sparsi tipici di una vegetazione mediterranea

Sullo sfondo ci sono delle montagne

Risposta libera

Suggerimento: Lo «splendore architettonico» suggerisce che a Bagheria ci sono bellissimi edifici che risalgono al passato,

ai quali nel tempo si sono aggiunte altre costruzioni in modo disordinato e senza criterio («disordine edilizio»)

Bagheria ha anche una vegetazione ricca di piante associate all’estate,

per cui si può definire un «giardino d’estate»

Il «centro di villeggiatura» suggerisce che sia o sia stata una destinazione popolare per le vacanze

Attività 1

 Tutti gli aspetti elencati sono appropriati

 A un giardino d’estate

Settecento

 Risposta libera

 aspetti tipici del passato: splendore architettonico (giardini,

fontane e costruzioni antiche),

villeggiatura di campagna (dei signori palermitani),

lato selvaggio occupato solo dal paese dell’Aspra con barche da pesca,

lo sguardo poteva spaziare da un lato all’altro del triangolo,

il fiume Eleuterio era navigabile fino al mare,

aspetti tipici del presente: è a un chilometro dal mare,

è circondata da limoni e ulivi,

il fiume Eleuterio è molto ridotto,

è rinfrescata da venti salsi,

il panorama è deturpato da edifici costruiti senza discernimento,

si vedono i resti di ville abbandonate,

ci sono nuove autostrade che arrivano fino al centro del paese

aspetti comuni a passato e presente: è in una valle a forma di triangolo,

è attraversata dal fiume Eleuterio,

è rinfrescata dai venti che vengono dal mare,

alcuni aspetti della vegetazione

Colpisce il fatto che solo alcuni aspetti della vegetazione e gli elementi geografici e © Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

atmosferici accomunano il passato e il presente di Bagheria

 Soluzione possibile: assolato,

 disordine edilizio degli anni Cinquanta (r

distruzione sistematica delle sue bellezze (r

fiume oggi ridotto a uno sputo (r

il panorama è deturpato orrendamente da case e palazzi costruiti senza discernimento,

giardini e costruzioni antiche (r

a pezzi e bocconi,

fra brandelli di ville abbandonate,

nello sconcio delle nuove autostrade (r

distruggendo selvaggiamente giardini,

e tutto quello che si trovavano fra i piedi (r

 Risposta libera

T8 Elio Vittorini,

Conversazione in Sicilia Verso il testo 1

Risposta libera

Suggerimento: lungo,

lento (soprattutto con i due treni regionali) ed economico

Risposta libera

Suggerimento: parti del treno: vagone,

Risposta libera

Attività 1

 I capistazione,

alcuni ragazzi e un passeggero che racconta gli eventi

 Servono a descrivere il fatto che il territorio non cambia lungo tutto il viaggio

 Non c’è più il sole e si vedono le luci dei paesi,

mentre all’inizio del brano sono le tre del pomeriggio

 atmosfera e aria: sole (r

piante e frutti: fichidindia (r

 Soluzione possibile: affascinante,

 come se vedesse questi luoghi per la prima volta,

rassegnato davanti all’immutabilità della sua terra

Dipende dalla risposta data nell’attività 2 in Verso il testo a p

Risposta libera

ZOOM SULLA LINGUA 1

 non avere una personalità ben definita

 essere molto buono

 essere poco intelligente

 non fare assolutamente nulla

 avere senso pratico

 fare innamorare qualcuno

PALESTRA LINGUISTICA 1

 provare pietà per qualcuno

 ricordare con nostalgia

 versare lacrime

Soluzione possibile: collina (r

Alpi (r

Altipiano (r

Passo (r

Ande (r

Soluzione possibile: isole (r

mentre il treno gli passava davanti (r

 invivibile

 invisibile

 insopportabile

 anormale

 silenziosa

 spenta

 stretti

 paesaggio

 panorama

 economia

 selva

 vulcano

 organo

 trionfo

 sistema

 roccia

 Una volta gli oggetti che si usavano in casa avevano l’impronta della mano dell’artigiano che li aveva fatti

 Si conservavano gli oggetti con cura perché il senso del risparmio li rendeva preziosi

 Tutti gli abitanti del paese si conoscevano e avevano rapporti tra/fra di loro

 Facevamo sempre il gioco delle figurine

Lo ricordo come se fosse ora

 La vita privata aveva più senso perché la si distingueva dalla vita pubblica di ciascuno

 Signori e poveri avevano in comune le scuole che frequentavano insieme

 tra/fra

 un piccolo prato

 erbe che soffocano le altre piante

 una piccola strada di campagna

 un treno formato da pochi vagoni

 una piccola costruzione usata da una persona che ha responsabilità di controllo

 acceso

 vivibile

 trionfale

 invasivo

 sopportabile

 rumoroso

 incantevole

 carezzevole

 lamentoso

 (in) distinguibile

 ereditario

 screpolato

 scavato

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano 15

 alcune montagne

 borsa piena

 occasioni speciali

 magliette colorate

 di grande statura

 che conosceva da tanto tempo

 uomo sfortunato

 interessante

 appena comprata

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Le montagne del Veneto sono più/meno belle delle montagne della Val d’Aosta

 L’uso del treno è più/meno diffuso dell’uso dell’aereo

 L’aria della mattina è più/meno profumata dell’aria della sera

 Il sole di dicembre è meno caldo del sole di agosto

 L’uso del telefonino è più/meno frequente della posta elettronica

 L’isola di Procida è meno grande dell’isola della Sardegna

 famosissima

 gentilissimo

 antichissimi

 allegrissimo

 brevissimo

CAPITOLO 3

Gente d’Italia Verso i testi 1

Risposta libera

 scuola materna o dell’infanzia

 scuola elementare o primaria

 scuola media o secondaria di primo grado

 scuola superiore o secondaria di secondo grado

 università

Risposta libera

La famiglia Verso i testi

I legami affettivi e la tendenza a riunire i vari gruppi familiari in occasioni di ricorrenze e feste tradizionali

T1  Niccolò Ammaniti,

Io non ho paura Verso il testo 1

 telefonare

 meccanico

 malattia

Risposta libera

Attività 1

 Il padre sembra essere una persona molto importante della famiglia: il suo ritorno è atteso con gioia

 Il padre faceva il camionista e trasportava la merce al Nord

questo avrebbe permesso alla famiglia di diventare benestante

 Il Nord era ricco e il Sud era povero (r

Rivelano una realtà sociale di povertà economica per quanto riguarda la famiglia di Michele,

in contrapposizione all’agiatezza del Nord

 Se ha fatto le flessioni

La richiesta rivela che il padre vuole che il figlio coltivi aspetti virili

 Risposta libera

Suggerimento: Che non condivide i valori del padre

 aspetto fisico: Era ancora bella

Aveva lunghi capelli neri che le arrivavano a metà schiena e li teneva sciolti

Aveva due occhi scuri e grandi come mandorle,

denti forti e bianchi e un mento a punta

Sembrava araba

Era alta,

stretta e un sedere che faceva venire voglia di toccarglielo e i fianchi larghi (r

azioni quotidiane: Ci serviva e mangiava in piedi (r

Parlava poco,

Lei stava sempre in piedi

A cucinare

A lavare

A stirare

Se non stava in piedi,

 Che è lei a occuparsi della famiglia e che sembra avere un ruolo subalterno,

come sottolineato dalla frase: «Mamma non sedeva mai a tavola con noi

Ci serviva e mangiava in piedi

 gli uomini le appiccicavano gli occhi addosso (r

il fruttivendolo che dava una gomitata a quello del banco accanto e le guardavano il sedere e poi alzavano la testa al cielo (r

 È legato alla madre da un affetto profondo e possessivo

Frase che lo sintetizza: È mia (r

T2 Susanna Agnelli,

Vestivamo alla marinara Verso il testo 1

 il colore

le decorazioni a nodi e ancore

 Le caratteristiche della moda alla marinara sono state estese anche agli accessori come scarpe,

Attività 1

 La mattina fino al pranzo compreso

 La governante

 Che i bambini erano affidati completamente alle cure della governante e vedevano poco i genitori

 ci affollavamo nella camera da bagno (r

Correvamo a pazza velocità lungo il corridoio (r

giravamo l’angolo appoggiandoci alla colonnina dello scalone (r

Il dolce lo sceglievamo a turno (r

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano b

 L’indicativo imperfetto

Indica azioni abituali ripetute nel tempo

 soggetta a regole precise

 azioni: facevamo lunghe passeggiate

Attraversavamo la città (r

guardare le vetrine dei negozi (r

camminavamo dalle due alle quattro (r

divieti: Soltanto se pioveva ci era permesso camminare sotto i portici e guardare le vetrine (r

non un trascinarsi in giro che non fa bene alla salute (r

Non si mangia tra i pasti (r

 Viene confermata perché la giornata continua a essere scandita da regole precise

 Risposta libera

Suggerimento: Fa solo rispettare delle regole

 ricordi positivi: l’ora del bagno,

ricordi neutri: la routine giornaliera

L’ambiente sociale della ricca borghesia

Abbigliamento conformista,

attività pomeridiane con valore educativo

Risposta libera

T3  Daria Bignardi,

Non vi lascerò orfani Verso il testo 1

Soluzione possibile: protestatario,

Attività 1

 Che è nata da genitori vecchi

 Amavano molto i bambini piccoli e non c’era neonato a cui non facessero mille complimenti e che non volessero prendere in braccio

 Diceva che era contentissimo di avere avuto due figlie femmine e gli dispiaceva che diventassero grandi,

avrebbe voluto che restassero sempre piccole

 Allora i genitori erano tutti uguali: più o meno autoritari e più o meno autorevoli

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

 In mezzo,

 L’irrazionalità e la convinzione che amore e dolore siano inscindibili

 Il calore dell’affetto

 Di una madre che spesso perde la pazienza,

 a quel tempo erano le madri ad avere la responsabilità dell’educazione dei figli,

I padri sono maggiormente coinvolti nell’educazione dei figli

T4 Paolo Cognetti,

Una cosa piccola che sta per esplodere Verso il testo 1

 torcia

 roulotte

 tenda

 fornello da campo

 bombola del gas

Attività 1

 chi narra la storia: il figlio

che programmi hanno i personaggi: la madre e il figlio intendono trasferirsi in una roulotte in montagna prestata da un amico,

mentre il padre deve decidere se lasciare la sua ragazza o la famiglia

perché: non ci sono soldi e la madre ha dato un ultimatum al marito

 Che i genitori non vanno più d’accordo e che il padre ha una relazione

Lo ha saputo ascoltando dal suo letto,

appoggiando un bicchiere al muro

 incasinando tutto com’era nel suo stile (r

 Vuole parlare di donne

Non ha mai affrontato l’argomento prima perché pensava che il figlio non fosse abbastanza grande

 Il padre,

infatti parla solo lui e il figlio si limita a rispondere

L’unico intervento del figlio nella conversazione è: «È la mamma che mi sembra triste» (r

 Era stata un’idea sua,

In fondo se l’era cercata: era lui che aveva deciso di parlare,

perché non lo faceva e basta,

saltando la parte delle domande inutili

? Tanto io ero abituato a chiedere

spiegazioni e ricevere risposte che non c’entravano niente (r

Ecco come cominciava a fregarti (r

Ti lasciava annusare un grande affare e tu subito abbassavi le difese (r

Non ero del tutto convinto

Sapevo che la stava mettendo giù troppo facile,

ma sotto sotto forse mi piaceva crederci (r

diffidente e allo stesso tempo anche un po’ fiducioso

 Tutti gli aggettivi elencati sono appropriati

 ipocrisia

 Sei sicuro

Non ero del tutto convinto

Sapevo che la stava mettendo giù troppo facile,

ma sotto sotto forse mi piaceva crederci (r

 Con una stretta di mano

Il gesto costituisce il colpo finale nel senso che il padre usa questo gesto di solidarietà maschile per attirare il figlio dalla sua parte

 Perché le manifestazioni di affetto non si addicono al comportamento maschile

alla ricerca di un nuovo equilibrio

 Risposta libera

 Va aumentando

 Risposta libera

T5  Umberto Saba,

Ernesto Verso il testo 1

Soluzione possibile: discriminazione,

Suggerimento: Gli atteggiamenti che permangono ancora oggi sono l’indifferenza,

La seconda parte della risposta è libera

Attività 1

 Teme che possa cadere morta per il colpo causato da una notizia così sconvolgente

 un senso quasi di sollievo (r

 Il matrimonio sbagliato dei genitori,

la severità eccessiva della madre,

l’età e la grazia di Ernesto

 Vuole andare ad affrontare l’uomo per insultarlo e farlo vergognare

 Con paura

Vorrebbe mettere tutto a tacere

 con delicatezza e pudore

 Accetta la sua richiesta di silenzio

 capì,

che suo figlio aveva più bisogno di essere consolato che rimproverato (r

 Prende in considerazione i sentimenti del figlio e non si attiene alle rigide regole della morale

 Si sente rinascere

 Celestina: «Figlio,

E seguendo questa volta l’impulso del cuore (r

Si piegò sul ragazzo,

Ernesto: giurami,

E scoppiò in singhiozzi (r

Singhiozzava proprio di gusto (r

 Ha 16 anni,

è un adolescente in crisi

È sensibile,

responsabile e molto legato alla madre

 Il cambiamento dell’atteggiamento della madre da rigido e intransigente ad affettuoso e comprensivo

 Figlio,

Risposta libera

T6 Joyce Lussu,

Padre padrone padreterno Verso il testo 1

Risposta libera

Attività 1

 L’autrice sostiene di essere sempre stata contenta di essere una donna

 Risposta libera

Suggerimento: gioiosa,

 Il pregiudizio dell’inferiorità della donna rispetto all’uomo

 Io ero viziata e felice (r

 L’autrice aveva un rapporto molto affettuoso e positivo con entrambi i genitori,

ma il rapporto con la madre sembra essere più articolato

La madre sembra essere stata più influente sulla personalità dell’autrice

 affettuoso

Esempi: l’autrice © Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano descrive la madre come «saggia,

 9) del padre e si autodefinisce «viziata e felice» (r

 parità dei sessi: non vi era differenza di educazione tra il maschio e le due femmine (r

avevamo gli stessi giocattoli,

collaboravamo alle faccende domestiche (r

libertà/senso di responsabilità: uscivamo liberamente (r

apertura mentale: non eravamo frastornati da forme di terrorismo psicologico o ideologico (r

 Un atteggiamento di apertura verso diverse forme di culto,

considerate come fatti terreni

Risposta libera

T7 Sibilla Aleramo,

Una donna Verso il testo 1

Attività 1

 aggettivi: libera e gagliarda (r

 felice,

distinguo anche ne’ primissimi anni qualche ombra vaga e sento che già da bimba non dovetti mai credermi interamente felice (r

L’autrice si rende conto che anche da piccola non è mai stata perfettamente felice

 La preferenza per il padre che adora,

anche se vuole bene anche alla madre

 luminoso esemplare (r

sapeva tutto e aveva sempre ragione (r

il sorriso trionfante di giovinezza (r

 La descrizione è idealizzata dallo sguardo “adorante” della figlia

 Che le aspettative di un futuro radioso non si sono realizzate

Risposta libera

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

La scuola e il lavoro 1

Risposta libera

T8  Khalid Chaouki,

Salaam,

 La scuola primaria

 Nel Nord-Ovest

 Le maggiori possibilità di lavoro che offre il Nord

classe anni Cinquanta: Gli alunni indossano tutti il grembiule nero e portano al collo un fiocco bianco,

obbligatori nella scuola di quel periodo

sono tutti maschi: non c’erano,

classi miste di maschi e femmine

classe contemporanea: Gli alunni non portano il grembiule

ci sono maschi e femmine e i bambini sono di diversa provenienza etnica

 completamente

 in conclusione

 essere una situazione facile e piacevole

L’età anagrafica

Attività 1

 mi osservavano da cima a fondo,

come fossi atterrato da un altro pianeta (r

 Il fatto che non conosce una parola di italiano

 Conoscere un nuovo popolo,

«un’altra umanità» (r

 Studiando a memoria le coniugazioni dei verbi e imparando a memoria le poesie di Leopardi

 aspetti positivi: conosce il francese,

sente di avere un’occasione unica,

ha “ottimo” in tutte le materie,

supera con successo l’esame di quinta elementare

aspetti negativi: si sente osservato come un essere di un altro pianeta,

non capisce il significato di quello che impara a memoria

 Accusa e condanna il bambino marocchino

 lista dei sospettati (r

imputato e condannato per direttissima (r

 Lo straniero deve dimostrare di essere onesto,

perché per pregiudizio è considerato da tutti un disonesto

Soluzione possibile: pregiudizio

T9 Paola Mastrocola,

Una barca nel bosco Verso il testo 1

a una persona che si trova a disagio in un ambiente che non è il suo

Risposta libera

Attività 1

 Il fatto che le foglie cadano all’inizio di settembre,

 Perché i compagni hanno passato il tempo a guardargli le scarpe e a ridere

 Non sa calcolare il tempo che ci vuole per arrivare a scuola e finisce per arrivare troppo presto

è sorpreso dal clima,

dice che viene da un’isola (r

 Perché la prima settimana si fa accoglienza,

mentre lui si aspettava di cominciare subito con le lezioni

 umiliato ma rassegnato

 I genitori non hanno frequentato il liceo,

perciò le loro previsioni sul primo giorno e la difficoltà del liceo erano errate

 Lo considera molto facile perché riguarda argomenti che lui ha studiato alle elementari

 È un’isola senza alberi (sulla mia isola di viali neanche l’ombra,

ha un clima diverso (Ma come facevo a saperlo io,

è a un migliaio di chilometri da Torino (a casa mia senza farmi questo migliaio di chilometri,

 Il fatto che non conosce nessuno,

è vestito in modo diverso dagli altri,

viene da un’altra località,

ha studiato in modo diverso nei cicli scolastici precedenti

Risposta libera

T10  Giovanni Guareschi,

Scuola serale Verso il testo 1

 Risposta libera

Suggerimento: autorevolezza

Attività 1

 Il comportamento dei personaggi fa pensare a dei malviventi

Infatti si muovono cauti nel buio e scavalcano la siepe

 Il titolo suggerisce che chi apre sia la vecchia maestra e che i malviventi vogliano derubarla

 colti/istruiti

 Prevale il dialogo

Questa scelta rende la scena più vivace e realistica

 severa,

 Si comportano come degli scolari

 «Ci sono state le elezioni comunali e hanno vinto i rossi»

«Brutta gente i rossi»,

«I rossi che hanno vinto siamo noi»,

«Brutta gente lo stesso

insistè la signora Cristina (r

T11  Sandro Penna,

Scuola Verso il testo 1

Risposta libera

una scuola in cui gli studenti convivono stabilmente

Attività 1

 che tempo fa: c’è il sole,

è una bella giornata

come sono vestiti gli studenti: sono vestiti di nero,

portano una divisa o un grembiule nero

che cosa stanno facendo gli studenti: camminano in fila,

 Un mondo allegro (azzurri,

 1) e un mondo triste e noioso (nere,

 Chini / su libri poi (rr

Che cosa sottolinea: sottomissione

 della libertà fuori dai muri della scuola

Severa e noiosa,

Seconda domanda: risposta libera

Risposta libera

© Loescher Editore,

Caleidoscopio italiano

Caleidoscopio italiano

T12 Giuseppe Culicchia,

Torino è casa mia Verso il testo 1

Risposta libera

FIAT: Fabbrica Italiana Automobili Torino

Soluzione possibile: a

 culturale,

 commerciale,

 culturale,

 commerciale,

 commerciale,

Attività 1

 gigantesca struttura (r

L’espressione fa pensare a uno spazio molto ampio e articolato

 Che lo scrittore parla di quella che a Torino è la fabbrica per eccellenza

 catena di montaggio (r

è un’industria automobilistica dove le automobili vengono prodotte in serie secondo una catena lavorativa in cui il lavoro degli operai è regolato da una tempistica rigida

 gnomi in uniforme armati di cronometro che in incognito controllavano la tempistica (r

fanno venire in mente la figura del poliziotto,

con la quale hanno in comune la funzione di rigido controllo

 vita in fabbrica: ripetitività,

vita prima della fabbrica: Sud,

 antiquate

L’aggettivo significa “cadute in disuso”

  Dipende dalla risposta data nell’attività 1 in Verso il testo a p

Risposta libera

T13  Stefano Benni,

Il Sondar Verso il testo 1

Risposta libera